Ricette per l’influenza

Ricette per l’influenza

Quest’anno l’influenza è particolarmente pesante e, anche se sembra che il peggio sia passato, c’è chi ne soffre ancora ed è proprio a queste persone che voglio proporre un rimedio.

L’influenza è una malattia virale che agisce in funzione del calendario: colpisce sempre a fine dicembre e gennaio. Secondo me questa puntualità indica che il virus dell’influenza apprezza particolarmente il Natale. A Natale quasi tutti consumano troppo, troppi alimenti grassi e troppi alimenti dolci. La combinazione di grassi e dolci è ciò che più apprezzano i virus, soprattutto nel momento più freddo dell’anno. Cerco di spiegarmi meglio.

Grassi

Troppi grassi creano nel corpo un ambiente più stagnante; la linfa e il sistema immunitario in particolare sono meno efficaci.

Dolci

I dolci in combinazione con i grassi rendono l’ambiente interno appiccicoso, creando ulteriore stagnazione, terreno perfetto per far felici questi micro parassiti. I virus sono come parassiti, in quanto vivono grazie alla vita di altri organismi, non possono riprodursi da soli. Quindi abbiamo un ambiente invitante per i virus.

Freddo

Il freddo stimola il nostro corpo ad eliminare lo yin, o potremmo dire alimenti che raffreddano il corpo. Quando fa freddo, il corpo cerca di caricarsi di calore ed eliminare il freddo: si accende il riscaldamento e si spegne l’aria condizionata. Lo yin delle feste generalmente include: zucchero, agrumi (crudi per lo più), spumante e più vino in generale, panettone e dolci dolci dolci! Tutti questi alimenti creano freddo nel corpo, ovvero possiamo dire che sono yin e il corpo deve diventare yang per riscaldarsi.

Quindi sostanze yin vengono portate vicino ad una via d’uscita che normalmente coinvolge il sistema respiratorio. Questa reazione crea un ambiente perfetto per i virus nelle zone più facili da attaccare.

Basta inspirare nel posto sbagliato (scuola, chiesa, metro, partita, casa di parenti…) e diamo il benvenuto ai virus nel posto più accogliente per loro!

 

Il paradosso è che questi virus, in fin dei conti, servono per uno scopo nel nostro corpo: aiutano ad accelerare l’eliminazione di tutti questi eccessi delle feste attraverso febbre, tosse, disturbi intestinali, sudore e starnuti. Dovremmo avere un po’ di gratitudine verso di loro, ma abbiamo solo disprezzo e veleni (farmaci) da offrirgli.

Come fare quando siamo alle prese con l’influenza?

Secondo me conviene aiutare questi piccoli ospiti nel loro lavoro, perché una volta finito, avranno distrutto le condizioni che hanno permesso loro di vivere così bene; avremo eliminato le condizioni grasse e appiccicose che avevano reso il nostro corpo un ambiente così accogliente per loro e non potranno più riprodursi e moltiplicarsi.

Come possiamo accelerare il processo?

Possiamo partecipare alla pulizia e all’eliminazione degli eccessi con le seguenti azioni:

Non mangiare alimenti grassi e dolci; non continuare con tanti agrumi (si lo so che contengono anti-ossidanti e vitamina C) o banane (ho capito che contengono potassio); non mangiare yogurt o latticini e sicuramente non Actimel o prodotti simili (hanno due ingredienti: latte e zucchero).

Scoprire zuppe che rafforzano e aiutano a eliminare fonti di acidità (la zuppa di miso prima di tutto, ma anche altre zuppe di verdure).

Mangiare cereali integrali e verdure come base della dieta in qualsiasi forma che può piacere, visto che la fame tende a sparire in questi casi.

Risposare e non cercare di sopprimere i sintomi per tornare prima al lavoro.

Provare il seguente rimedio, soprattutto se compare la febbre:

 

Carote e ravanello

Ingredienti:
1/4 tazza di ravanello grattugiato (si può usare daikon fresco o rape bianche)
1/4 tazza di carote grattugiate
Acqua qb
1/2 cucchiaino di purea d’umeboshi
1/2 cucchiaino di shoyu o tamari

Procedimento:

Unire le carote e ravanello in una pentola con la purea d’umeboshi. Coprire gli ingredienti con acqua e portare a bollore. Bollire per 3 minuti e condire con lo shoyu.

Assunzione:

Bere e mangiare tutti gli ingredienti caldi. Se c’è una forte presenza di muco o tosse si può aggiungere qualche goccia di succo di zenzero (grattugiare un po’ di zenzero fresco e strizzarlo per ottenere qualche goccia).

Questo rimedio ha un effetto diuretico e può anche facilitare la sudorazione. Così facendo può accelerare i processi di eliminazione. Aiuta anche a sciogliere grassi e l’umeboshi e lo shoyu neutralizzano acidità (aiutano anche a compensare per eventuali farmaci).

La vera soluzione per l’influenza è ricordarci durante le feste di ridurre gli alimenti yin, ma ora che arriva natale 2018 avremmo tutti dimenticato i virus… solo che i virus aspettano anche tutto l’anno e non ci dimenticano!

 

Buona settimana

Martin