IL TOFU e il suo potere curativo

tofu

IL TOFU e il suo potere curativo

Ieri, dopo una camminata in montagna, sono caduto provocandomi una distorsione alla caviglia. Sono stato molto attento lungo tutto il sentiero e vicino ai torrenti, ma mi sono fatto male proprio sulla strada del parcheggio. È successo su una porzione di asfalto con una grossa crepa che non ho visto - ormai non c’era più terreno sterrato a cui stare attento. Inoltre ho le caviglie molto deboli, avendole rotte entrambe durante la mia carriera di giocatore di pallacanestro. Mi sono causato distorsioni alle caviglie non meno di 20 volte, probabilmente vicino a 30 volte, dunque so bene cosa implica questo genere di infortunio: normalmente sono giorni di dolore, acuito dal tentativo di non zoppicare quando cammino in pubblico.

Ieri sera avevo parecchio dolore e ho capito che la contusione era più seria del solito e mi stavo già rassegnando a qualche giorno di fastidio e sofferenza. Allora ho deciso di fare qualcosa che in passato mi aiutava molto: sono andato in cucina (zoppicando), ho tirato fuori un pezzo di tofu e ho preparato un impacco.

L’impacco di tofu si fa semplicemente sbriciolando il tofu e mescolandolo con farina bianca

per legare il tutto in una massa modellabile. Questo impasto va applicato direttamente sulla zona infiammata e coperto con una garza o asciugamano. Per fortuna c’era mia moglie, che ha legato tutto per bene con una benda; io lo avrei fatto meno bene, sicuramente.

Questo impacco va lasciato più ore, ma per un problema di distorsione come questo meglio tutta la notte. Io l’ho lasciato appunto tutta la notte.

Uno dei miei ricordi più chiari dei miei giorni da giocatore, sono i dolori.

Sono due i momenti critici del dolore:

Quando hai capito che ti sei infortunato
Il mattino dopo quando ti alzi dal letto, o quando provi ad alzarti

Stamattina, quando mi sono svegliato, una volta rimosso l’impacco di tofu, ho cercato di muovere delicatamente il mio piede e con grande sollievo ho realizzato di non avere dolore. Ho provato a forzarlo un po’ e andava ancora bene. A quel punto ho deciso di alzarmi, ho preso coraggio e trattenendo il respiro ho appoggiato delicatamente il piede per terra, pronto a subire qualche scossa di dolore, ma quando ho trasferito il mio peso sulla gamba infortunata avevo assolutamente 0 dolore. Solo allora ho ricominciato a respirare.

Nel corso della giornata non ho avuto neanche più fastidio alla caviglia, devo proprio forzarlo in certe posizioni per rendermi conto che ieri mi sono fatto male.

L’impacco di tofu è utile in una infinità di situazioni, anche per problemi cronici come periartrite o tunnel carpale. Diventa ancora più efficace se si aggiunge un 30% di cavolo cappuccio tritato nell’impasto, un ingrediente che non avevo in casa ieri. Un impacco di tofu sulla fronte è incredibilmente efficace per abbassare la febbre ed è indicato per calmare il dolore di traumi ed ematomi, applicato direttamente sulla zona interessata dal trauma. Per certi disturbi può essere problematico, perché crea un effetto raffreddante, ma lo consiglio a molte persone che vedo in consulenza.

L’anno scorso caddi nel fiume (una storia lunga che vi risparmio) a Lecco e ho potei evitare un impatto forte sulla spina dorsale appoggiando le mani nella caduta. Sfortunatamente questo mi causò un dolore molto intenso al polso, dolore che diventava sempre più intenso, finché verso sera era diventato una vera sofferenza. Ricordo che era un giovedì e avrei avuto una conferenza di lì a qualche ora, quindi non era possibile cancellarla all’ultimo momento. Pensai subito al rimedio di prontosoccorso più efficace: l’impacco di tofu. Così non appena arrivai in sede chiesi al cuoco di preparare l’impasto di tofu con il cavolo cappuccio, che mi applicai immediatamente sulla mano. Affrontai la conferenza con questo impacco sulla mano… Devo aver fatto un’impressione un po’ strana alla maggior parte delle persone, ma anche in quella situazione il dolore sparì già dal giorno successivo.

Tra le diverse cose che ho fatto nella mia vita c’è anche un periodo come produttore di tofu. Avevo una ditta di tofu quando ero ancora giocatore (anche se ero vicino alla fine della mia carriera) e in quel periodo ho potuto verificare quanto fosse efficace il tofu per infortuni di ogni tipo. Anche altri giocatori si sono accorti che il tofu era più forte del giaccio.

Fu in quel periodo che conobbi Michio Kushi per la prima volta. Gli parlai di queste esperienze con il tofu e lui disse che in Oriente si conosceva molto bene la pratica dell’impacco di tofu come rimedio “antidolorifico”, dovuto alla natura così yin del tofu: questo alimento è persino più yin del ghiaccio, perché il ghiaccio è sì freddo, ma anche molto duro - un aspetto yang. Al contrario il tofu è morbido e molto ricco di grassi, che sono più yin dell’acqua. Lo yin attira lo yang e tira fuori il calore e l’infiammazione.

Per quanto riguarda l’uso del tofu in cucina, lo yin attira il calore della fiamma yang come fosse una calamita e poi immagazzina questa forte energia. Perciò il tofu cotto non ha un effetto molto yin quando lo mangiamo, anzi può essere un ottimo piatto rinforzante quanto più viene esposto al calore della fiamma.

In questo momento sono molto contento che il tofu piaccia a tutti a casa mia, motivo per cui ce n’era parecchio in frigorifero ieri sera.

Martin