Lo zenzero riscalda? Consigli per Thanksgiving Day

zenzero yin yang

Lo zenzero riscalda? Consigli per Thanksgiving Day

La scorsa settimana ho proposto un piatto per riscaldarci e rafforzarci con l’arrivo del freddo e vorrei continuare su questa scia. Inizio con una domanda:

Lo zenzero ci riscalda?

Come quasi tutti i quesiti che pongo agli studenti, la risposte è “dipende”.

Lo zenzero è yin (ha un effetto espansivo e dispersivo) e porta l’energia del nostro corpo in superficie e crea un senso di calore, quindi in un primo tempo la risposta è “si, lo zenzero crea la sensazione di calore”.

Ma…

Il calore che viene in superficie dura poco e lo zenzero, come tutte le spezie, fa fuoriuscire il calore e ci raffredda, quindi possiamo dire che lo zenzero raffredda.

Ma…

Tutto dipende da quello che è alla base della dieta. Se una persona sta consumando grande quantità di carne, insaccati, formaggi stagionati, uova e alimenti pesanti, l’effetto dello zenzero sul suo corpo è ben diverso rispetto ad una persona che non mangia derivati animali. Gli alimenti di origine animale citati possono generare tanto calore e creano anche ristagno e indurimenti. Lo zenzero per il “carnivoro” (usiamo questo termine per indicare chi mangia tanti grassi animali) può disperdere parte dei ristagni e degli indurimenti, liberando e facendo circolare il grande calore che deriva da un’alimentazione molto yang. In questo caso lo zenzero avrà un effetto più a lungo termine, perché libera molto calore. Dunque può essere molto utile anche d’inverno per aiutare a sciogliere ristagni e indurimenti. Nei paesi del nord, dove si consuma grande quantità di alimenti grassi e stagionati, si consumano anche alimenti molto più yin, come i superalcolici. Sicuramente lo zenzero è meglio dei super alcolici. Gli alimenti di origine tropicale, tutti molto yin, per una persona che abitualmente non mangia alimenti grassi e pesanti non hanno molti benefici, tranne quando vengono consumati in piccole quantità insieme a piatti più yang. Questo è vero per qualsiasi alimento di origine tropicale, come la curcuma e altre spezie.

Come rimedio, lo zenzero è molto interessante per eccessi di muco, in quanto espettorante; inoltre smuove e stimola.

Morale della favola
Lo zenzero non serve a riscaldarci se la dieta è leggera, anzi, come tutte le spezie raffredda. Può tuttavia essere impiegato per rendere speciale un piatto, solo per il grande piacere di mangiarlo ogni tanto.

 

Allora per Thanksgiving?
Secondo me in questa festa, che ogni anno cade il quarto giovedì di novembre, non dovrebbero mancare tre componenti principali e invito tutti a cercare di consumarli giovedì 24 novembre, pregando per l’America mentre si mangia:

Mais 

Fagioli

Zucca

Mais in qualsiasi forma, polenta inclusa (anche se in America si mangia pane di mais); qualsiasi fagiolo (hanno tutti origini in America) e qualsiasi zucca preparata nel modo che vi piace di più.

Prima della conferenza di questa settimana, la nostra cuoca Anna ci preparerà un pasto con questi ingredienti per celebrare Thanksgiving Day in stile LSG. Se conoscete un po’ la sua cucina, capirete che sarà una cena da non perdere!

 

Buon Thanksgiving Day

Martin