Moltiplichiamoci!

georges ohsava macrobiotica

Moltiplichiamoci!

George Ohsawa è il padre della macrobiotica, la filosofia di riferimento per la nostra scuola. È da Ohsawa che nascono i tre principi che ho elencato nella newsletter della settimana scorsa:

  • Una visione spirituale della vita
  • Riconoscere la centralità della salute fisica, che si crea principalmente in cucina
  • Yin e yang come principio che ci può guidare in ogni scelta della nostra vita, individuale e collettiva.

Ohsawa guarì da una malattia incurabile che aveva già causato la morte di sua madre e di tre fratelli. Ohsawa visse la guerra, fu condannato a morte e messo in prigione per attività pacifiste. Ohsawa dedicò la sua vita ai tre principi elencati qui sopra e fondò una scuola per insegnarli. La sua scuola si chiamava Maison Ignoramous - la casa degli ignoranti. Qui si formarono molti studenti, alcuni incredibilmente coraggiosi e intraprendenti, inclusi Michio e Aveline Kushi, Shizuko Yamamoto, Herman e Cornelia Aihara, Naburo Muramoto e altri. Cito queste persone perché ho avuto la fortuna di conoscerle tutte e di lavorare in modo molto intenso per diversi anni con quasi tutti.

Questi studenti partirono dal Giappone per portare l’insegnamento di Ohsawa nel mondo. Si recarono in Nord America, un paese che è era stato il loro principale nemico durante la guerra, pochi anni prima, e perciò dovettero far fronte ai pregiudizi, alle difficoltà finanziarie e culturali. Con gli insegnamenti di Ohsawa riuscirono a costruirsi una vita nuova, trovarono il successo e la stabilita economica, formarono una famiglia e seminarono il messaggio di pace, salute e spiritualità di Ohsawa. Oggi sono tutti scomparsi ormai, lasciando i propri studenti a portare avanti il loro lavoro.
Queste persone erano dotate di enorme coraggio, intelligenza e una voglia di creare un mondo di pace, che è difficile da capire e apprezzare in pieno; è un pensiero troppo grande, quasi disumano.

Queste persone sono state maestri e amici per me, oltre a modelli da seguire. Perciò oltre 40 anni fa ho dedicato la mia vita allo stesso sogno.
Vorrei parlare di come ciascuno di noi possa trovare forza, coraggio e ispirazione per partecipare alla realizzazione di questo sogno. Vorrei anche dimostrare che è matematicamente certo che riusciremo a realizzarlo.

Ohsawa sapeva che non avrebbe vissuto in un mondo di pace, ma si è comunque dedicato a questo scopo. Kushi non parlava che di creare un mondo di pace, sapendo anche lui che non lo avrebbe visto realizzato in questa vita.

Un mondo nuovo si costruisce mattone per mattone, passo dopo passo, persona dopo persona e soprattutto generazione dopo generazione.

C’è un gioco matematico che si fa ponendo la domanda seguente:

Se puoi avere $1,000,000 di dollari adesso o 1 centesimo che si raddoppia ogni giorno per un mese (1 diventa 2, 2 diventano 4 ecc.) quale scegli?

L’istinto di quasi tutti è di volere subito i soldi, ma se scegli 1 centesimo oggi, fra un mese avrai oltre 5 milioni. Il morale della favola è che è meglio investire a lungo termine anche se nell’immediato quello che stai facendo non sia un grosso importo.

Ohsawa ha formato molti studenti che hanno portato avanti il suo messaggio, non tantissimi ma tanti. A loro volta i suoi studenti hanno formato altrettanti studenti, non tantissimi ma tanti (io sono uno di questi studenti). La mia generazione conta centinaia di miglia di persone che si dedicano alla diffusione del messaggio di Ohsawa.

Ora, se ciascuno di noi forma qualche studente e questi a loro volta insegnano ad altri, in (relativamente) poche generazioni avremo centinaia di milioni di persone che condividano questo messaggio. Si tratta praticamente di una certezza matematica.

 

Questa parte è dedicata in particolare agli studenti de La Sana Gola:

Mentre racconto questa storia e faccio questi calcoli, mi ricordo com’ero 40 anni fa, ascoltando Michio (il mio insegnante principale) raccontare storie simili. In quel periodo della mia vita ero confuso, immaturo, spesso depresso e pessimista sul mio futuro e quello della nostra società e non potevo immaginare che potevo lavorare insieme a Michio e portare avanti il suo lavoro. Nel mio profondo però ho capito la grande verità del messaggio e malgrado i miei dubbi ho deciso di dedicare tutta la mia energia a questo scopo.

Nell’arco di decenni però, tre cose sono successe:

1. Ho rafforzato la mia salute creando un atteggiamento positivo e una visione sempre più chiaro di chi fossi io e di quello che potevo contribuire a realizzare.

2. Ho studiato e praticato per anni in modo serio, spesso dietro le quinte e spesso con difficoltà economiche non indifferenti.

3. Ho capito che il mio contributo era più forte e importante di qualunque dubbio avessi e mi sono buttato sempre più nella creazione di scuole, attività e propaganda, promuovendo questa filosofia e questa professione.

Quando si inizia, la prima cosa da fare è studiare bene per qualche anno e praticare ancora meglio per creare forza fisica e chiarezza mentale. Strada facendo si trova il nostro modo di condividere questo entusiasmo: chi con la cucina, chi facendo corsi, chi attraverso pubblicazioni, chi lavorando con i bambini e chi semplicemente parlando con le persone. I professionisti che riescono a coinvolgere e conquistare più persone sono gli estetisti, che mentre fanno sentire bene i loro clienti con vari trattamenti di bellezza, condividono con loro un’altra passione. In poche parole diventiamo tutti insegnanti e proponenti di quello che ci appassiona. E che cosa potrebbe essere più appassionante della salute fisica, del benessere mentale ed emozionale, di un mondo di pace e armonie tra popoli? Questo è il nostro lavoro e il nostro destino collettivo… basta saper fare le somme!

A proposito di somme e moltiplicazioni, ho una richiesta personale a tutti gli studenti e gli amici de La Sana Gola. Più che una richiesta è un invito doppio. Siete tutti invitati al nostro primo Open Day della scuola questa domenica 2 ottobre. Verrano presentate tutte le nostre attività e in particolare la nuova scuola di Operatori Olisitici con dimostrazioni di cucina e conferenza (breve) mia. Ci saranno novità, sconti sui nostri prodotti e poi... c’è il nostro brunch per chi vuole rimanere! Quale occasione migliore per raddoppiarsi?

Il mio invito è per ogni lettore di questo messaggio con la speranza che tanti vengano in due! Vi parlerò non solo delle nostre attività ma anche questi Samurai per la pace, a partire da Ohsawa e la lunga tradizione che stiamo portando avanti, con l’assoluta certezza di creare il mondo che vogliamo tutti: un mondo di salute, benessere e pace.

 

Buon lavoro

Martin