Quanto sono importanti le alghe in una dieta macrobiotica?

Quanto sono importanti le alghe in una dieta macrobiotica?

Molte persone non amano l'idea di mangiare cibi che non fanno parte delle loro tradizioni, o comunque cibi con cui non hanno molta familiarità, e per la maggior parte delle persone le alghe non sono tradizionali e non sono molto conosciute. Il movimento macrobiotico ha introdotto le alghe nei Paesi occidentali negli anni '60 e '70 e da allora sono state identificate con l'alimentazione macrobiotica. Quanto sono importanti, quindi, ed è possibile creare una dieta equilibrata senza di esse?

La prima domanda da porsi prima di trattare di alghe è la seguente:

Che cos'è una dieta macrobiotica?

La macrobiotica è una filosofia che dà grande importanza alla salute fisica e quindi all'alimentazione e allo stile di vita come fattori principali per creare e mantenere la salute. Non è una dieta, ma suggerisce delle linee guida per mangiare e creare equilibrio nella nostra alimentazione.

 

clicca qui per guardare. il video allegato a questa newsletter

 

  1. Utilizzare gli alimenti che hanno un uso tradizionale nei Paesi con un clima simile a quello in cui si vive.
  2. Utilizzare solo alimenti di alta qualità, preferibilmente biologici e di stagione. Evitare tutto ciò che è artificiale o conservato con sostanze chimiche (compreso lo zucchero).
  3. Basare la dieta su cereali integrali, verdure e legumi, utilizzando condimenti di alta qualità, in particolare il sale e l'olio migliori. Per soddisfare il desiderio di cibi dolci e dessert, utilizzare frutta di stagione e malto di cereali.
  4. Utilizzare solo una piccola quantità di alimenti di origine animale, o eliminarli del tutto. Il pesce e i frutti di mare sono da preferire alla carne, al formaggio, alle uova e ai latticini.
  5. Utilizzare un'ampia varietà di stili di cottura tradizionali.
  6. Applicare il principio dello yin e dello yang nella scelta degli alimenti e nella loro preparazione e combinazione, in base alle esigenze personali, alla stagione e al clima.
  7. Mangiare in modo ordinato e mangiare solo i cibi che piacciono.

Questa è una definizione dettagliata di come creare una dieta macrobiotica e va notato che non vengono menzionate di alghe.

Le alghe non sono necessarie, ma sono interessanti e utili. Questa frase potrebbe essere utilizzata per molti alimenti diversi, come il miso o lo shoyu o il gomasio o il tofu o il tempeh. Questi alimenti stanno gradualmente entrando a far parte della dieta italiana e il prossimo secolo l'Italia potrebbe essere famosa per i suoi piatti speciali a base di tofu, miso o seitan, così come è famosa per i piatti a base di alimenti che erano sconosciuti solo poche centinaia di anni fa come i pomodori, i fagioli e la polenta (mais), così come il caffè e il cioccolato.

Al contempo, le alghe sono alimenti potenti, con quantità di minerali superiori a qualsiasi altro cibo. Le alghe rafforzano le ossa, i denti, i capelli e letteralmente tutti i nostri tessuti. Possono aiutare a purificare il sangue e a eliminare i veleni dall'ambiente. A questo proposito, uno dei miei consigli principali per compensare gli effetti potenzialmente negativi delle vaccinazioni (che il corpo riconosce come veleni quando vengono iniettati nell'organismo*) è quello di preparare il tè di kombu. Utilizziamo la kombu per ammorbidire i legumi e renderli più digeribili. La nori, invece, è estremamente utile per mantenere il sangue in circolo nel cervello quando si invecchia. La wakame nutre il fegato, l'hiziki è eccellente per la pelle e l'arame ha benefici specifici per tutti i problemi legati alla riproduzione femminile.

Le alghe sono interessanti e utili, ma non sono indispensabili, soprattutto se non ne apprezzate il sapore.

Questa settimana, nell'ambito della nostra Dieta d'Autunno, abbiamo inserito alcuni piatti a base di alghe proposti da Laura Castoldi, direttrice della scuola di cucina. Per chi utilizza meno olio durante la dieta autunnale, è sufficiente ridurne la quantità proposta.

Martin

*Dopo le vaccinazioni (per un adulto), consiglio di preparare il tè di kombu (facendo bollire circa 5 cm di kombu per 5 minuti) e di berne due tazze al giorno per circa 10 giorni. Il tè di kombu è ottimo per creare chiarezza mentale e per i problemi legati alla vescica.

 

 

Il corso di mercoledì 9 novembre:

Soluzione Macrobiotica: acufeni e problemi di udito con M.H.