Restiamo al caldo e in salute

Restiamo al caldo e in salute

Siamo nel profondo della parte più fredda dell'anno, e molte persone hanno difficoltà a resistere al freddo con una dieta priva di grassi animali. Non c'è dubbio che i grassi animali (carne, formaggio, uova e latticini sono ricchi di grassi saturi) aiutano a riscaldare il corpo, basta guardare la dieta tradizionale nelle zone più fredde d'Italia rispetto alle zone più calde per averne dimostrazione. Più a nord e più in alto in montagna si va e più si trovano cibi come insaccati e formaggi stagionati.

 

Quindi, come ci si tiene al caldo senza grassi animali?

 

La prima cosa da fare è riconoscere ed evitare i cibi che fanno venire freddo. La cosa più semplice da riconoscere è che i cibi crudi sono rinfrescanti. Quando fa estremamente caldo, abbiamo voglia di insalata e frutta cruda, è intuitivo e ovvio. La quantità di carne, formaggio e uova che la gente mangia oggi ha creato un desiderio di cibi rinfrescanti anche in inverno e cose come succo d'arancia, banane e molta insalata cruda. Questi cibi, e altri cibi molto rinfrescanti, sono visti come sani e utili perché sono ricchi di vitamine, e infatti possono aiutare a creare equilibrio per coloro che hanno un eccesso di calore nel loro corpo dovuto al cibo animale. Sono, invece, un grosso problema per coloro che mangiano poco o nessun cibo animale e non hanno un eccesso di calore nel corpo.

I cibi rinfrescanti includono tutti i cibi crudi (in particolare olio crudo e frutta), tutti i cibi tropicali comprese le spezie (anche la curcuma), così come i latticini, ad esempio lo yogurt e i formaggi morbidi non salati. Un altro fattore sono le vitamine yin, in particolare la vitamina C presa come integratore.

I cibi che ci aiutano a tenerci caldi sono di solito quelli ben cotti e quelli che contengono olio. Minestre con soffritto e legumi, metodi di doppia cottura come il riso fritto e l'uso di verdure tipiche dell'inverno (cavoli, zucca, cipolle, carote). La frittura è tradizionale nella
maggior parte delle culture ed è unicamente riscaldante. Il pane tradizionale a lievitazione naturale è riscaldante e rinforzante.

L'olio è importante per adattarsi all'ambiente. Se l'olio viene usato per cucinare, aiuta il corpo a creare calore, mentre l'olio crudo porta il calore in superficie e fuori dal corpo.

 

I cibi piccanti danno l'impressione di creare calore, ma è calore che esce dal corpo. La cucina nei climi molto caldi è sempre piccante, e la cucina tradizionale del sud d'Italia rispetto a quella del nord è un esempio anche di questo.

 

clicca qui per guardare il video

 

La cucina che rafforza e i condimenti forti (miso e shoyu per esempio) sono essenziali ma c'è anche bisogno di qualcosa che crei un po' di polarità e attivi lo yang nella cucina. Un po' di
zenzero, o del daikon grattugiato o dello scalogno tritato possono rendere un pasto pesante più attivo e dinamico, così come alcuni cibi fermentati piccanti come il kimchi. Anche piccole quantità di frutta cruda possono agire come catalizzatore e spostare l'energia.

Insieme a stufati  cotti a lungo, verdure al forno, fagioli a lunga cottura e piatti fritti, anche
altri piatti con cotture più leggere aiuteranno a creare dinamismo e movimento. Una dieta
basata solo su cibi a lunga cottura creerà una contrazione eccessiva, è troppo yang e può effettivamente creare un senso generale di freddo, perché l'energia è bloccata in profondità nelle zone centrali del corpo. Molte persone seguono una dieta macrobiotica molto semplice con molti cereali ben cotti, fagioli e verdure insieme alla zuppa di miso presa quotidianamente e all'uso di shoyu, gomasio e umeboshi; questa dieta manca di leggerezza. Queste persone sono convinte che una dieta molto semplice sia la migliore e non variano la dieta abbastanza. Spesso fanno lunghe docce calde per far arrivare finalmente un po' di calore alla superficie del loro corpo, ma in realtà queste docce possono indebolire.

La chiave per mangiare durante la stagione fredda, è di evitare cibi raffreddanti e di usare metodi di cottura forti e piatti ricchi, mantenere la varietà e la polarità nei pasti con alcuni condimenti e guarnizioni yin così come una cottura leggera accostata alla cottura più forte.

La varietà è sempre la chiave.

 

Martin