Vi presento Beti con un pò d’insistenza

Vi presento Beti con un pò d’insistenza

L'anno scorso ho cercato dei Macro Chef nel mondo che potessero portare una visione “internazionale” agli insegnamenti della nostra scuola. È stato un programma unico nel suo genere e insegnanti e organizzazioni da tutto il mondo mi hanno chiesto informazioni rispetto a questi corsi, oltre ad appunti e foto dei corsi.

 

L'ultima degli  8 chef sarà con noi durante il fine settimana di settembre 28 e 29  e, credo che lei abbia capito e apprezzato i nostri obiettivi  più di chiunque altro. Ho avuto una breve conversazione con lei (mi è stata vivamente consigliata da molti insegnanti esperti) e ha capito subito l'essenza del corso e si è dimostrata entusiasta, ma ha insistito che non aveva il tempo per partecipare. Ho insistito anche io,  e le ho assicurato che potevamo venirle incontro con le date e finalmente ha detto di si.

Ecco la presentazione che mi ha inviato dopo quella conversazione.

 

Beti Minkin

Nata a Istanbul, Turchia, ha trascorso la maggior parte della sua vita adulta negli Stati Uniti. Studente di Michio e Aveline Kushi, ha applicato la Macrobiotica fin dai primi anni '80 nella sua vita quotidiana come madre, cuoca e terapista. Dalla metà degli anni '90, torna spesso in Turchia, introducendo la filosofia e cucina macrobiotica  e conducendo quello che lei stessa definisce "lavoro sul campo - macrobiotico” nei villaggi tradizionali turchi. I suoi progetti pluripremiati si concentrano sulla rinascita di alimenti curativi tradizionali e sulla scomparsa dei semi antichi  con metodi di coltivazione biologica. Commercializza alcuni di questi prodotti negli Stati Uniti con il marchio TOHUM® (tohum significa seme in turco), portando salute e mezzi di sussistenza ecologicamente sostenibili alle comunità rurali.

La Turchia è un ponte tra Oriente e Occidente e il punto di incontro di molte grandi civiltà, nonché il cuore di migliaia di anni di agricoltura. Il grano, l'orzo, i ceci, le mandorle e molte altre importanti colture alimentari sono state addomesticate per la prima volta in natura nel suo terreno fertile.

Come risultato, ogni regione della Turchia presenta una ricca tradizione di cultura alimentare e modi saggi e secolari di usare il cibo in modo curativo. Durante i suoi progetti sul campo, Beti cucina con le donne tradizionali, raccogliendo dati sulle conoscenze e ricette "macrobiotiche" locali. È con questo sfondo che ci presenterà una serie di piatti sani, equilibrati, deliziosi e colorati provenienti da diverse regioni della Turchia, che possono essere utilizzati nella cucina di tutti i giorni, così come per le occasioni speciali.

 

Leggi questa pagina con il premio speciale che le è stato conferito dall'organizzazione ONE WORLD AWARD

In poche parole, avremmo con noi una donna assai speciale:

 

Madre

Cuoca e insegnante di cucina da quasi 40 anni.

Terapista formata alla scuola Kushi.

Imprenditrice

Impegnata nel recupero ambientale

Coinvolta nel rilancio delle economie locali in zone rurali della Turchia

Ricercatrice agronoma

 

E, dopo diverse conversazioni con lei, aggiungerai a questa lista - una persona molto simpatica e estremamente positiva.

 

Beti, inoltre, organizza tour con gruppi interessati a conoscere vita e cultura alimentare “sana” della Turchia e potremmo anche discutere con lei questa  possibilità con un gruppo di Italiani dalla nostra scuola. Se il progetto è bello e insistiamo un po’, ci sono buone possibilità.

 

Le due giornate con lei saranno divise per tema

Sabato: Cucina tradizionale di tutti giorni per forza e vitalità

Domenica: Cucina per giorni festivi, sempre in chiave macro.

 

Il bulghur è un alimento di base in Turchia e Beti ce lo farà scoprire con piatti che faranno parte della nostra vita per sempre, oltre a sapori unici e altre scoperte da questa terra affascinante. Io ci sarò e spero di vedere tanti amici per partire già dal mese di settembre con un weekend di sapori e salute e grande ispirazione per il rientro.

 

......Vi aspetto!

 

Martin