Carne, uova, latte, formaggio - Scuola di cucina e Terapia alimentare per diventare Operatore Olistico e consulente macrobiotico– consulenze alimentari

Scuola di cucina e Terapia alimentare per diventare Operatore Olistico e consulente macrobiotico– consulenze alimentari

post

Carne, uova, latte, formaggio

Carne, uova, latte, formaggio

Queste quattro parole sono una sorta di mantra nella nostra scuola quando si elencano gli alimenti che è meglio evitare in caso di problemi di salute. Questa settimana li stiamo studiando, e la domanda è: perché?

Perché dovremmo studiare questi alimenti se consigliamo di evitarli? Ci sono molte ragioni, la prima delle quali è che informarsi sul cibo è sempre utile per comprendere i principi della macrobiotica e della scienza della nutrizione. Uno dei primi principi creati da George Ohsawa è il “Non Credo”, che significa che dobbiamo verificare da soli ciò che abbiamo sentito o che pensiamo sia vero. Questo è particolarmente importante per coloro che vengono incoraggiati a mangiare questi alimenti (compreso il pesce – li chiamerò “alimenti non vegani”) per motivi legati alla scienza della nutrizione o all’ultima nuova tendenza dietetica. Altri motivi per studiare questi alimenti sono:

  • Conoscere gli effetti a lungo termine dei diversi tipi di alimenti non vegani e come contrastarli, dato che la maggior parte di noi viene da anni di consumo di tali alimenti.
  • Essere in grado di discutere in modo intelligente con amici e familiari che insistono sul fatto che dovremmo mangiare cibi non vegani per non indebolirci o ammalarci.
  • Essere in grado di scegliere gli alimenti più appropriati se ci troviamo in una situazione in cui potrebbero essere importanti, e riconoscere queste situazioni.
  • Per coloro che hanno fatto la scelta di essere vegani, è importante conoscere le conseguenze a lungo termine del consumo di certi tipi di pesce, uova o altri alimenti non vegani.
  • Comprendere le cause di fondo dei problemi di salute legati all’alimentazione moderna ed essere in grado di diagnosticare quali problemi sono dovuti a determinati tipi di carne o di formaggio, ecc.
  • Per aumentare la nostra comprensione dello yin, dello yang e delle 5 trasformazioni, nonché per essere in grado di valutare la moderna teoria nutrizionale in relazione al nostro fabbisogno di proteine, vitamina B12, ferro e altri nutrienti vitali.

Image

Sia nella comunità vegana che in quella scientifica ci sono molte informazioni sbagliate, che potremmo definire “Fake News”, relative al nostro mantra, per cui dobbiamo tenerci costantemente informati su ciò che la ricerca scientifica più attuale ci comunica. Ho osservato alcune informazioni molto scorrette tra diversi gruppi macrobiotici (in Italia e nel mondo) in merito alle scelte che facciamo con gli alimenti non vegani e vegani.

 

Mi stupisce sempre come le persone abbiano opinioni fortemente radicate su cose di cui sanno poco o nulla riguardo all’alimentazione e alla scienza in generale.

È importante rendersi conto che i cibi non vegani sono sempre stati consumati in ogni cultura e la maggior parte di noi non sarebbe nata se i nostri antenati non avessero avuto a disposizione la forte energia concentrata di questi alimenti nelle situazioni fredde, umide e molto faticose che hanno caratterizzato la vita fino a tempi molto recenti. La scelta di mangiare o non mangiare questi alimenti deve essere fatta con un’attenta valutazione e non solo con reazioni emotive o fantasticherie. La nostra piramide alimentare non esclude alcun alimento e, mentre cerchiamo di condividere la nostra comprensione della macrobiotica e dei benefici che offre, è importante non demonizzare o criticare gli altri sulle loro scelte alimentari, ma semplicemente spiegare il motivo per cui facciamo le nostre scelte, basandoci su buone informazioni e sull’esperienza personale.

Molti dei lettori di questa newsletter stanno cercando di condividere attivamente la macrobiotica e l’importanza che ha per il mondo moderno e il suo futuro, quindi è fondamentale per noi sapere di cosa stiamo parlando e capire perché le persone fanno cose  che sembrano incredibilmente malsane giorno per giorno.

 

Martin

 

 

 

 

Lezione di mercoledì 21 febbraio:GLI EFFETTI DEL CIBO ANIMALE: UOVA, PESCE E FRUTTI DI MARE, POLLAME, FORMAGGI, LATTICINI, CARNI ROSSE E SALUMI

Lascia un commento

Your email address will not be published.