Scuola di cucina e Terapia alimentare per diventare Operatore Olistico e consulente macrobiotico– consulenze alimentari

post

Come mangiare bene in vacanza

Le vacanze dovrebbero essere ottime per la nostra salute e, idealmente, dovrebbero aiutarci a essere riposati e pronti per il resto dell’anno. Spesso, però, accade che chi va in vacanza ottiene risultati negativi e si sente peggio, soprattutto se a casa cerca di mangiare in modo equilibrato. Alcuni problemi comuni sono:

  • Indigestione e sonno disturbato
  • Nausea, che può rovinare anche gli ambienti più belli
  • Mal di testa e un aumento generale di qualsiasi dolore cronico
  • Stitichezza, che è sicuramente uno dei peggiori compagni di vacanza
  • Anche il contrario della stitichezza può essere un ospite indesiderato
  • Gonfiore e mal di pancia

 

L’eccesso di zuccheri, i condimenti di scarsa qualità, l’alcol e i cibi raffinati possono provocare alti e bassi nella glicemia, con conseguente irritabilità, nervosismo e tendenza a litigare.

 

Questi compagni di viaggio indesiderati sono un tipo di problema che può verificarsi quando dovremmo divertirci e migliorare la nostra salute, tuttavia può aggiungersi anche un altro tipo di problema. Questa seconda categoria di problemi ha a che fare con la direzione della salute, ovvero la tendenza a migliorare la salute generale e le condizioni specifiche o a peggiorarle. Per chi studia e pratica la macrobiotica la direzione della salute può diventare molto rapidamente positiva con grandi benefici in breve tempo, ma purtroppo questa direzione positiva può essere a sua volta rapidamente invertita mangiando al ristorante o improvvisando pasti in vacanza. Ci sono alcuni alimenti che possono iniziare a vanificare i progressi fatti in tanti anni di alimentazione sana.

 

 

Cosa fare?

Per la maggior parte delle persone, mangiare in modo più rilassato e non preoccuparsi troppo di avere una dieta perfetta può essere salutare e positivo, ma entro limiti che devono essere attentamente considerati. Per altre persone che hanno seri problemi di salute un’alimentazione troppo rilassata non è una buona idea, anche se alcune regole attente possono rendere accettabile un certo rilassamento delle abitudini alimentari, soprattutto se la vacanza prevede molta attività fisica in mezzo alla natura.

Questo mercoledì sera il gruppo di studio settimanale è dedicato a questo tema, ed è gratuito e aperto a tutti.

 

Parleremo dei cibi peggiori da evitare, dei cibi migliori da portare con sé, dei rimedi speciali, compresi quelli omeopatici e a base di erbe, da tenere a portata di mano e di molte semplici strategie per mangiare al ristorante senza pentirsene durante la notte o la mattina successiva. Parleremo del pronto soccorso naturale per i problemi più comuni che si presentano e di come compensare alcuni degli eccessi che sono inevitabili.

La scelta migliore per una vacanza all’insegna della salute è quella di affittare un appartamento per le vacanze, e ci sono strategie per vivere un’esperienza ottimale senza passare tutto il tempo in cucina e far arrabbiare tutti. Cosa portare da casa, quali piatti facili e veloci preparare, quali cibi istantanei sono disponibili e cosa aspettarsi da un appartamento per le vacanze.
Nel corso degli anni io e mia moglie abbiamo sempre optato per gli appartamenti con le nostre tre bambine e ci sono alcuni problemi che sono inevitabili, ad esempio:

  • Non c’è mai un buon coltello per tagliare le verdure, quindi portatene uno con voi.
  • Spesso manca un tagliere.
  • Il sale è sempre di pessima qualità e non ha senso comprarne un chilo per una settimana, quindi portatene un po’ con voi.

 

Attendo i vostri commenti questo mercoledì sera per i problemi incontrati in vacanza e su come li avete superati. Credo che sarà una serata divertente e interessante, che speriamo possa migliorare le vacanze di tutti noi.

 

Martin

 

 

Lezione di Mercoledì 12 luglio: CONFERENZA GRATUITA: DIFENDERSI A TAVOLA DURANTE LE VACANZE ESTIVE – CON MARTIN

clicca qui per guardare il video allegato a questa newsletter