Scuola di cucina e Terapia alimentare per diventare Operatore Olistico e consulente macrobiotico– consulenze alimentari

post

Macrobiotica e disintossicazione

Macrobiotica e disintossicazione

La macrobiotica tradizionalmente non parla molto di disintossicazione, ma si occupa piuttosto di trasformazione.  La disintossicazione consiste nel rimuovere i veleni dal corpo, i metalli pesanti e le sostanze chimiche pericolose presenti nel cibo e nell’ambiente e in passato (50 o 60 anni fa, quando la macrobiotica è stata introdotta in Occidente) questo non era ancora un problema e non viene trattato nei libri di Georges Ohsawa e Michio Kushi.

Questi insegnanti (Michio è stato il mio maestro) insistevano sull’uso di alimenti biologici e sull’importanza dell’acqua filtrata, ma non spiegavano come eliminare le tossine e i veleni dal corpo, se non semplicemente rendendo il corpo forte e facilitando il funzionamento degli organi di eliminazione. La macrobiotica si occupava e si occupa principalmente di equilibrare il corpo e i suoi organi. Se un organo è contratto, deve essere rilassato e se è bloccato dal grasso deve essere pulito e sbloccato. Questa è trasformazione, aiutare il corpo a cambiare in modo positivo.

Credo che sia giunto il momento di concentrarsi maggiormente sulla disintossicazione.

 

 

Il nostro corpo ha un grande potere di rigenerazione e di eliminazione delle tossine e delle sostanze chimiche, ma ci sono dei limiti e il livello di inquinamento e la degenerazione della nostra alimentazione devono essere affrontati. Alcuni dati statistici possono aiutare a chiarire questo punto.

Nel nostro ambiente sono presenti più di 80.000 sostanze tossiche.
Una persona moderna consuma ogni anno 4 kg di sostanze chimiche dal proprio cibo.
Il pane commerciale può utilizzare legalmente 300 diversi additivi.

L’intero scopo degli OGM in agricoltura è quello di poter utilizzare più erbicidi, pesticidi e fertilizzanti chimici, sempre più potenti. La maggior parte dei mangimi utilizzati per gli animali, anche nei Paesi che non ammettono OGM negli alimenti per l’uomo. Questo mangime OGM (l’87% del mangime utilizzato in Italia è OGM) è stato trattato con enormi quantità delle peggiori sostanze che l’agricoltura moderna può offrire e che vanno a finire nella carne, nel latte e in tutti i prodotti correlati, per cui chiunque consumi questi prodotti è indirettamente soggetto agli effetti negativi degli OGM.

C’è stato un crescendo di tossine di ogni tipo, persino di plastica nel pesce, ed è ora di essere consapevoli di come compensare ed eliminare questi veleni. Il nostro corpo e la nostra mente sono costantemente assaliti da queste decine di migliaia di sostanze e tutti hanno interesse a imparare a eliminarle dal proprio organismo e a vivere e mangiare in modo da evitarle il più possibile.

Esistono alimenti specifici ricchi di elementi che aiutano a legare ed eliminare le sostanze tossiche e piatti specifici studiati per liberare l’organismo dai veleni. Ancora oggi in Giappone, ai poliziotti che controllano il traffico viene data la zuppa di miso durante le pause, perché è noto che aiuta a neutralizzare l’inquinamento a cui sono esposti. Le alghe in generale sono tra gli alimenti migliori per eliminare i metalli pesanti.

Questo mercoledì un esperto di disintossicazione e macrobiotica condividerà i suoi consigli per massimizzare i poteri disintossicanti dell’organismo e per ridurre la nostra esposizione a sostanze chimiche nocive: Steven Acuff.

 

Un aspetto di questo argomento è chiaro: carne, formaggio, latte, uova e pesce d’allevamento sono tra i peggiori alimenti che si possano consumare ed evitarli è l’inizio di un serio piano di disintossicazione.

Martin

Lezione di Mercoledì 23 agosto: DETOX: LIBERARE L’ORGANISMO DA SOSTANZE CHIMICHE E RESIDUI NOCIVI – CON STEVEN ACUFF

 

clicca qui per vedere il video allegato a questa newsletter